22.10.14

Aria d'autunno



A photo posted by ester bartolomei (@kosenrufumama) on


Sento con forza che il vero autunno è arrivato e penso solo a mele in tutte le salse, foglie secche, lavoretti con la cera, canzoni di San Martino, tisane calde, candele accese, noci da sgranocchiare, lanterne illuminate nel buio, aria frizzantina di mattina, luce dentro che risplende fuori, zuppe calde la sera.

Insomma, benvenuto autunno.

Seguimi anche su



17.10.14

Felice weekend

Questo venerdì scrivo in maniche corte. E' caldo, stranamente caldo per questi tempi, ma nonostante ciò, ad una cert'ora, mi viene voglia di tisane, lumini accesi, castagne arrosto

Il mio orologio biologico è settato sull'autunno, nonostante le temperature quasi estive. Non sono solo io a sentire questo richiamo, anche i miei bambini appena arrivati da scuola, mentre sono impegnati a fare i compiti, cercano i riti di questo periodo, mele sbucciate su cui allungare la mano, tisane calde, mandorle pelate e qualche noce da rompere e sgranocchiare. 

merenda autunno tisana mela

Poi a volte, con i gusci, urge la necessità di costruire, con poca carta accartocciata e uno stecchino, una barchetta da sperimentare subito nell'acqua. Dopo il bicchiere è stata richiesta a gran voce una grande bacinella piena d'acqua, per migliorare l'esperimento, che, perdonatemi, mi sono rifiutata di riempire. La fantasia e la creatività sono stati espressi magnificamente anche così. 

mele a merenda in autunno

Sono rimasta a bocca aperta quando Ethan mi ha mostrato il suo lavoro di modellaggio con l'argilla, al rientro da scuola: una sfera perfetta

sfera perfetta modellaggio argilla

Grazie a loro i miei occhi riescono ancora a riempirsi di stupore. 

Questo weekend cercherò di riposare, è stata una settimana intensa e faticosa, purtroppo la scorsa domenica, nonostante ci fossimo iscritti e preparati per andare a Seminare il futuro, abbiamo dovuto rinunciare all'ultimo minuto, chi di voi si è recato a lanciare il grano per la semina? Vi siete divertiti?

Noi rimarremo in famiglia, ancora tra i monti, sperando in un cielo sereno e in momenti di relax. Il verde della natura e l'azzurro del cielo, insieme, hanno il potere di rigenerare, di rilassare la mente e il cuore.

autunno e lavori creativi

Vi auguro un weekend esattamente come lo desiderate.

Seguimi anche su



15.10.14

Focaccia integrale di verdure amare con farina di Solina

focaccia verdure amare con solina

Qualche tempo fa sono stata al Sana e ho assistito allo showcooking di Antonio Scaccio che preparava meravigliose pizze e focacce con due farine di grani antichi: Solina e Timilia. In questi giorni sto provando quella di Solina e appena inizio a lavorarla sento già un aroma diverso e particolare rispetto alle farine di grano comune. Ho scelto la stessa strada dello chef, preparando una base lievitata per preparare una torta salata con verdure amare.


focaccia verdure amare con solina

Avevo questa cicoria di campo, già lavata, in frigo e la dovevo consumare, quindi per prima cosa l'ho sbollentata in poca acqua e poi fatta rosolare in un filo di olio e uno spicchio di aglio (anzi no, 3 spicchi di aglio, a noi piace molto ed è anche antibatterico, poi però stateci a dovuta distanza!). 

L'intenzione iniziale era di mangiarla come contorno, magari con una spolverata di parmigiano 36 mesi sopra, ma non ho saputo resistere e ho scelto di nasconderla tra due strati di impasto di farina di Solina. Noi amiamo moltissimo la farina integrale, trovo che abbia più sapore, rispetto a quella bianca, l'unico aspetto importante è accertarsi che sia macinata a pietra e biologica. 

Per l'impasto

400 g. farina di Solina
10 cucchiai di olio evo
mezzo cubetto di lievito di birra
una tazza di acqua tiepida

In una ciotola impastare con cura la farina con gli altri ingredienti, avendo l'accortezza di far sciogliere il lievito nell'acqua tiepida, lasciar riposare due ore. Ovviamente se avete a disposizione il lievito madre risulterà ancora più digeribile.

Per le verdure

Una ciotola con le verdure cotte
2 cucchiai di olio evo
1 spicchio di aglio
Peperoncino in polvere, semi di sesamo, 3 cucchiai di parmigiano grattugiato (facoltativo)

Scolate bene le verdure ripassatele in padella con un filo di olio e aglio, sale e peperoncino in polvere, se volete. A fine cottura potete cospargere di parmigiano e semi di sesamo.

Accendere il forno a 220 ° e stendere una parte dell'impasto su una teglia con carta da forno, con uno spessore di circa 2-3 mm, adagiare prima le verdure e poi un altro disco di impasto per coprirle, rincalzando i bordi e bucherellando con una forchetta, ungere leggermente la superficie e infornare per 30 min.


focaccia verdure amare con solina
focaccia verdure amare con solina

La prossima volta spalmerò un po' di formaggio caprino fresco prima di adagiare le verdure e le condirò con sale alle erbe per ottenere un sapore più ricco.


focaccia verdure amare con solina

Consiglio: il secondo strato di pasta si può stendere su un altro foglio di carta forno, basterà poi capovolgerlo sulle verdure e staccarlo lentamente.


focaccia verdure amare con solina

Vi assicuro che prima di assaggiarlo riceverete un regalo: godrete di un profumo inebriante, delizioso che vi farà diventare impazienti.


focaccia verdure amare con solina

E' possibile trovare la farina di Solina su Emporio Ecologico, un negozio online che utilizzo quando non riesco ad andare di persona a comprare i prodotti che amo e scelgo la comodità della spesa online.

Voi conoscete questo grano antico, lo avete mai provato? 

p.s. La prossima volta posso provare a spalmare, sotto le verdure, il formaggio senza latticini e quello di yogurt fatto in casa


Seguimi anche su



14.10.14

Capelli liberi e al vento #pidocchinientepanico

La scuola è iniziata da circa un mese e pochi giorni fa Daphne è arrivata a casa e ha annunciato, felice, che una sua amichetta di classe ha i pidocchi
Non ho potuto esimermi dal grattarmi immediatamente e poi ho subito guardato da vicino ogni centimetro della sua testa. Niente. Per fortuna. Neanche un ovetto. Per fortuna.


trattamento antipediculosi #pidocchinientepanico hedrin

Ma se fosse stata vera la notizia conclamata da Daphne, e mi sono affrettata ad accertarmene appena possibile, il rischio di avere ospiti rimaneva alto, quindi, con il sorriso sulle labbra, le ho detto di legarsi bene stretti i capelli per andare a scuola, meglio ancora con una bella treccia. In realtà, proprio ora che li ha molto lunghi, ora che si sta avvicinando all'adolescenza, ora che sta molto più spesso davanti allo specchio, quello che le ho suggerito non l'ha preso assolutamente in considerazione. Capelli lucenti e al vento, liberi e ariosi, svolazzanti, lunghi come tentacoli che potrebbero benissimo catturare animaletti lontani. 

A scanso di equivoci e di rischio di contagio, ho deciso di farle utilizzare il trattamento preventivo Hedrin Facile e ho coinvolto anche i riccioli morbidi e lunghi di Ethan. Nel frattempo ho chiesto informazioni sulle teste dei compagni di Daphne e pare che fosse stato un falso allarme, ma il trattamento è stato utile in ogni caso, dato che ogni anno ci sono ripetuti bollettini, che appena letti stimolano grattatine veloci tra la chioma e occhiali inforcati sulla punta del naso, per meglio vedere da vicino le teste l'un l'altro, per verificare l'eventuale presenza di pidocchi.

Con Hedrin Facile mi sento al sicuro.

Voi come vi comportate quando avete notizie di pidocchi? Avete mai provato questo prodotto?

Post sponsorizzato da Hedrin per la campagna #pidocchinientepanico. 

Seguimi anche su