1.10.14

Salvadanaio fai da te

Si torna un pò bambini infilando il soldino nella fessura del salvadanaio, ma adesso sono grande e ho figli a mia volta.
Mi ero dimenticata del salvadanaio, tra bancomat, carte di credito e pochi soldi da spendere, toccare con mano la moneta sembra sempre più raro, anche il gesto del risparmio è un po' fuori moda in questa società in crisi economica nerissima che fa a cazzotti con un consumismo sfrenato

Totalmente dimenticato il porcellino di coccio, chiuso, eccetto il foro dove infilare i soldi, che veniva letteralmente spaccato a martellate per romperlo e mettere le mani sul tesoretto, solitamente in occasione di un evento o grande necessità. 

salvadanaio fai da te bottiglia di plastica

Ci pensavo poco tempo fa e mi sono ricordata quando da ragazza andava tanto di moda mettere da parte i soldi in metallo in una bottiglia di plastica e ho deciso di riprovare. Ovviamente per conservarli bisogna averne, almeno qualche spicciolo, e utilizzando questo sistema mi son resa conto di quanti resti, monetine o briciole mi avanzino. 

Questi risparmi non mi cambiano la vita, lo so, ma mi aiutano a dare una misura, a porre attenzione al denaro, a riflettere su un progetto a lunga scadenza, a toccare con mano il gruzzoletto che cresce (o non cresce) più o meno lentamente. 
La mia bottiglia è da 500 ml, piccolina ma ho decisa di decorarla per affiancare il senso del risparmio (che sfiora sempre il senso del sacrificio) a quello della bellezza, che spesso ha il potere di abbellire anche l'aspetto più profondo di quello che ci circonda. 

Occorrente
una bottiglia di plastica
stoffe, merletti, rimanenze di tulle (quello delle bomboniere è perfetto)
carta bianca
colla
taglierino

Incollare il tappo, ricoprirlo con la carta aiutandosi con la colla, con un taglierino incidere sulla parte superiore per creare una fessura di circa 3 cm. Annodare intorno al collo della bottiglia, coprendo anche il tappo, la stoffa, i merletti o il tulle, o tutto ciò che ritenete necessario a renderla più graziosa. 

salvadanaio fai da te bottiglia di plastica

A questo punto mettetela in un punto di facile accesso e appena potete/volete iniziate ad aggiungere i resti in monete o quello che ritenete necessario. 

Se volete potete anche decidere di inserire sempre una stessa cifra, ma qui scatta in me il senso del dovere che mi fa scivolare facilmente (e mi ricorda tanto la rata del mutuo che tutti i mesi versiamo in banca), quindi più semplicemente cerco di svuotare spesso il portafoglio e aggiungere soldi nella bottiglia.
La fessura deve essere un semplice taglio e non un foro troppo grande, pena facili tentazioni ad attingere al fondo cassa messo da parte. Io ho provato una volta e ci è mancato poco che non mi tagliavo. 

salvadanaio fai da te bottiglia di plastica

Potrebbe sembrare infantile, ma quando mi capita di guardare la bottiglietta e vedere in trasparenza i miei sforzi, mi sento ricca come quando da ragazzina non vedevo l'ora di aprirla e contarli uno per uno. In ogni caso, rispondendo solo a me stessa, potrei utilizzarli quando voglio, ma resisto e mi chiedo dove mi porterà questo nuovo cammino. 

Voi avete un modo vostro per mettere da parte i vostri risparmi? Qualche trucchetto facile per moderare le spese? 
Seguimi anche su


30.9.14

Autunno e nuovi ritmi

E' autunno
Ufficialmente le ombre si allungano posandosi languide e lente nei pomeriggi che ancora ci incontrano fuori in giardino, addentando una mela, pizzicando le corde o saltellando sul tappeto elastico. E i ritmi ricercati e cadenzati che iniziano in questo periodo sono già nel pieno della loro sinfonia. Scuola, compiti, attività pomeridiane, si sono fatti spazio prepotentemente tra il relax e il riposo vacanziero. 

welcome soglia casa ferro di cavallo

Volete la verità?
Stavo meglio al mare, ma mi piace anche quello che vivo adesso, quindi arrivo alla conclusione che semplicemente amo la mia vita, come amo tutte le stagioni e tutte le ombre e i colori del quotidiano. 
E' semplice amore.

foglia secca

Daphne ed Ethan quest'anno hanno iniziato lo studio di uno strumento, rispettivamente sax e chitarra. Sono felice per loro, perché sono fermamente convinta che studiare uno strumento sia molto educativo per i bambini, li aiuta a sviluppare la sfera della volontà e allo stesso tempo gioire della musica, del piacere sublime che procura ascoltarla dal vivo. 

giocare autunno gardino
giocare in giardino autunno
suonare chitarra in giardino

Seguono sia lezioni individuali che musica d'insieme, con studenti di vari livelli ed età, e soprattutto si divertono tantissimo, ho capito che studiare divertendosi è l'apoteosi pedagogica, è la strada che può portarti lontanissimo esattamente nel luogo più adatto a te. 
E non il più pagato, quello con più successo, il più ricercato, il più alla moda, semplicemente quello che ti rende più felice.

In mezzo a tutti questi pensieri il mio cervello continua a frullare cercando soluzioni che mi alleggeriscano di quelle incombenze necessarie, e anche piacevoli, ma che a volte sembrano prendermi troppo tempo tra il corso di sax, la voglia degli ultimi raggi di sole e gli impegni domestici. 

risparmiare tempo pasta congelata

Così ultimamente quando cuocio la pasta ne aggiungo sempre due o tre porzioni, come ci fossero ospiti a cena, poi le divido equamente e le conservo in freezer. Mi ritrovo piatti deliziosi da scaldare in pochi minuti, pronti per bocche affamate, mentre risparmio quel tempo per usare la macchina fotografica, seduta sulla soglia di casa, resa tiepida dai raggi di sole ancora caldi.

risparmiare tempo pasta congelata

Nella foto ci sono porzioni di fusilli integrali con sugo di pesce (canocchie, cozze e moscardini), aggiungerò, fresco al momento, solo una manciata di prezzemolo

Anche voi avete affinato l'arte dell'organizzazione familiare? 
Avete qualche trucco da consigliarmi?




Seguimi anche su


23.9.14

Busta ghiaccio in gel fai da te

Avendo bambini piccoli in casa è essenziale avere accesso veloce al freezer e al ghiaccio, quello morbido in gel, da posizionare sulla parte dolorante, dopo l'ennesima caduta. I miei figli, anche il più piccolo, ormai sono quasi autonomi in questo gesto e aprono lo sportello del frigo cercando la solita bustina blu, che ormai è nostra amica da anni. 
Qualche tempo fa però si è rotta e mi sono trovata sprovvista, quando il piccolino ha sbattuto la fronte sul pavimento e avevo bisogno di coccolarlo con il solito gesto riparatore. 

Così mi è tornato in mente un post che avevo letto molto tempo fa su un blog americano, che scusate non ritrovo più, che proponeva pochi semplici passi per fare a casa la busta del ghiaccio. 
Bastano veramente pochi minuti per prepararla e circa 3 ore per raffreddare degnamente il tutto.

busta giaccio gel fai da te homemade
busta giaccio gel fai da te homemade

Cosa serve

una busta di plastica con chiusura ermetica
2 parti di acqua 
1 parte di alcol

busta giaccio gel fai da te homemade

Mettere l'acqua e l'alcool nella busta, senza riempirla troppo, togliendo tutta l'aria possibile e lasciandola morbida, chiudere e mettere in freezer. Dopo circa tre ore sarà pronta ma non totalmente irrigidita, così che possa essere usata facilmente, abbracciando la parte interessata. 

busta giaccio con riso fai da te homemade
busta giaccio riso fai da te homemade

Inoltre ho riempito con un po' di riso un'altra busta a chiusura ermetica ottenendo lo stesso risultato.

busta giaccio gel fai da te homemade


Adesso sono a prova di cadute e contusioni, posso dormire sonni tranquilli.

Voi avete altri suggerimenti? 


Seguimi anche su


19.9.14

Trucco per essere felici

Creiamoci una zona franca di felicità, dove basta affacciarsi per sentire il profumo gioioso e la fragranza dal nome La Felicità Esiste. 
Una di queste zone per me ha il perimetro di un raggio di sole autunnale, quello che entra dalla finestra a inizio mattino, in cucina, che accarezza la tavola ancora apparecchiata per la colazione appena consumata. 
Eccola la mia zona.

tavola fiori caffe

Cosa avete in programma per questo weekend? 
Noi assolutamente niente
Si può dire? Niente.

(Che poi con tre figli non significa altro che essere semplicemente esenti dagli impegni di lavoro e scolastici, il resto rimane allo stesso identico ritmo).


Seguimi anche su