31.3.08

fiori, margheritine di campo


animali

Oggi sono tornata dal lavoro e come al solito il grido di benvenuto è stato "MAAAAMMAAAA!!!" Ethan e Daphne mi corrono incontro con le braccia tese e baci e abbracci, come se non ci vedessimo da giorni o intere settimane, piuttosto che da solo 8 ore cioè da questa mattina. C'è Ciro, il nostro vicino di casa, studente di storia, musicista e adesso per noi anche baby-sitter che aspetta il mio arrivo, mi dice le novità dell'asilo, mi dà qualche comunicazione delle maestre, tutto a posto, ok ci vediamo domani.
Poi mentre mi tolgo la giacca, lascio la borsa sul tavolo e sto per andare a cambiarmi vedo sul tavolo una manciata di margheritine, quelle bianche con le punte dei petali rosa, quelle che all'imbrunire si chiudono, appoggiate sui prati, macchie bianche rase al suolo, che preannunciano per prime la primavera. Una manciata un po' raggrinzita, sono un po' appassite, accartocciate, in attesa di un sorso d'acqua, ma sono così belle !!! Lungo la strada del ritorno i miei piccoli le hanno raccolte, come sempre fanno non appena le vedono in giro, le hanno raccolte per me, il loro primo pensiero per me, e io mi sciolgo tutta, come gelato al sole...

daisy

Ecco mi basta questo per farmi passare tutta la stanchezza e la fatica e mi viene voglia di mettere la musica a tutto volume e ballare con loro saltando di qua e di là, ma sono loro ad essere stanchi dopo una giornata intensa lontani da casa, e così rimando ad un'altra volta e mi limito ad abbracciarli stretti e fotografare questi resti assetati.

daisy

Dopo le foto, i piccoli angeli, ma che a volte sono un po' diavoletti hanno fatto il gioco m'ama-non m'ama, e delle dolci margheritine è rimasto ben poco...

daisy

daph

Buon inizio di settimana a tutti. love.

30.3.08

gioie piccole e grandi.




sal


eth

I bimbi dormono, di sopra , non nel loro letto ma nel nostro, si sono addormentati dopo la favola, quella preferita degli ultimi tempi, Giovannin Senza Paura, una favola raccontata brevemente con poche figure, un sottile filo ironico. Loro la adorano, ridono e si divertono, sanno tutte le parole a memoria, le ripetono insieme a me, sono quelle sicurezze che rendono un pò più forti i bambini, per loro è bello rivivere quasi tutte le sere lo stesso rituale e più o meno le stesse emozioni per impararle un pò di più ogni volta, ed è bello per me accompagnarli in questo cammino. Ora dormono nel nostro lettone e tra un pò li trasferiremo nei loro letti... Che dolce questo silenzio, dopo un pomeriggio di urla di gioia, di giochi, di rimporoveri quando le situazioni andavano oltre il limite consentito, dopo salti, capriole, balli, dopo libri aperti, sfogliati, guardati, dopo corse in giardino e di nuovo in casa a prendere il gioco di turno, un biscotto mangiato, appoggiato poi sul tavolo, lasciato un pò lì a riposo e di nuovo ripreso e mangiato, e ancora di corsa fuori a fare uno scivolo e a provare a strappare un pò d'erba ad aiutare me, la mamma, che sto piantando qualche pianta di lampone, ribes rosso e una rosa, tutte sotto il gande platano, il sottobosco del giardino di casa. Si, sono tornati dopo la pausa di 10 giorni con i nonni, una pausa che ci ha permesso di riposare un pò, a me e al mio compagno di vita, ma che ci fa sentire ancora più forte l'amore infinito che proviamo per loro. La prima cosa che ci hanno detto appena ci hanno visti è stata " Oggi è il giorno più bello, perche siete arrivati!!!!" Il cuore è diventato prima piccolissimo e poi grandissimo nell'arco di un secondo, si è riempito di amore infinito e ho capito una volta in più di quanto i nostri figli, e in generale tutti i bambini, che sono comunque figli anche se di altri, siano in grado di donare una quantità di amore senza fine e senza aspettarsi niente in cambio, amore puro.

eth

joy

daph

daph

sal

E finalmente in questi due giorni ho potuto provare il nuovo giocattolo Nikon D50 avendo loro come soggetti preferiti, beh devo ammettere che la differenza è abissale e sono assolutamente soddisfatta dell'acquisto. Sto finendo si leggere il libretto delle istruzioni e non vedo l'ora di riuscire ad usarla con le funzioni particolari. Intanto un piccolo assaggio degli ultimi scatti.
Spero abbiate passato un buon fine settimana, ma soprattutto auguro a tutti voi una splendida settimana, creativa di vita.

28.3.08

rain.

light curtains

light curtains



Piove, ed è freddo, tra poco vado a lavorare e rientrerò stanotte, non voglio lamentarmi, a me piace anche la pioggia, d'inverno piace anche il freddo, l'unica cosa che veramente non sopporto è la luce dei giorni grigi, la POCA luce dei giorni grigi, il GRIGIORE che NON attraversa i vetri della finestra, i miei occhi che si affaticano, il dover accendere la luce dalla mattina fino al tramonto, i contorni indefiniti anche a pochi centimetri di distanza.
E non voglio lamentarmi, esprimo lo stato d'animo che vivo in casa quando piove, fuori è tutta un'altra cosa, i grigi sono luminosi, accesi, colori tonalità cenere, e tutto risplende, della luminosità che dona lo specchio d'acqua.

rain

sal

Inoltre adoro questo altro tipo di grigio, di ombre bianche e nere, in particolare quando il soggetto è il mio compagno di vita.

Buona luminosa grigia giornata a tutti.

27.3.08

here we are:::!


daph

padre figlia

Eccomi! Scusate l'assenza, il ritardo, la pausa, ma sono tornata.

In realtà sarò breve, vi lascio solo queste meravigliose immagini scattate lo scorso anno a Valencia, in Agosto, la mia adorata e dolce Daphne con il suo magnifico padre e mio compagno di vita.
Di quei giorni, di quei ricordi, adoro la luce, l'atmosfera, la gioia, la spensieratezza, l'unione, l'amore, il senso di appartenenza l'un l'altro, il mare, le onde calme, la sabbia fine e umida della mattina, e poi riguardare le foto di una vacanza fa sempre bene, specialmente oggi, che, a primavera già inoltrata, a ridosso di aprile, fa un freddo pungente qui a Bologna e che anche i miei tulipani iniziano a strillare, ancora chiusi nei loro cappotti fatti di petali!!!


P.S. La Nikon di cui l'ultimo post... ci sto lavorando su, ecco perché foto datate agosto 2007!

25.3.08

Nikon D50

nikon d50

Eccola, finalmente è arrivata, comprata da Federico, un venditore di vicino Pistoia, usata, ma in ottime condizioni, giusta per i miei primi scatti con reflex digitale. Già la amo, senza ancora saperla usare, già vedo tutto il potenziale nascosto nel corpo macchina, ce l'ho tra le mani da solo mezz'ora ma devo scrivere qui tutte le emozioni che sto vivendo.

1:: infinita gratitudine per il mio stupendo compagno di vita che me l'ha regalata per il nostro anniversario.
2:: gratitudine anche per il venditore, Federico, che non conosco, ma che è stato sempre gentile, accorto e anche molto disponibile, fino a mandarmi, insieme al pacco che conteneva la macchina, anche una lettera di consigli per migliorarne l'uso, una lettera da chi l'ha amata, a chi l'amerà... un bel passaggio di testimone.
3:: infine una voglia matta di riuscire ad imparare ad usarla subito, solo leggere il libretto delle istruzioni sarà un'impresa che prenderà il suo tempo, ma con calma ce la farò!
4:: impazienza perché arrivino le 16.30 per andare da mio fotografo di fiducia, Massimo e mostrargli il gioiellino, neanche fosse una parure di diamanti...!!!!
Spero che i prossimi scatti riportati qui siano grazie al mio nuovo prezioso giocattolo!

22.3.08

totale disfatta.

Oggi è fatta, sono disfatta, distrutta, spappolata.
La mia giornata lavorativa è iniziata nel modo peggiore ancora prima di varcare la soglia dell'ufficio, non approfondisco per non ricordare.
La giornata è continuata con clienti furiosi da gestire e risposte non adeguate ai bisogni...
Ho pranzato alle 15.15.
Avevo ed ho del sonno arretrato...
L'unico momento di vera gioia è stato parlare al telefono con Ethan, lui lontano tra i colli, con i nonni, che, entusiasta di qualcosa che ha in mano, vuole mostrarmelo e mi dice " vedi mamma?" e io sono seduta in ufficio e non accanto a lui, e non posso vedere e sapere cosa mi mostra ma posso solo sentire il suo desiderio di condividere qualcosa con me, e mi fa ridere , e lo adoro, e meno male che ci sono loro che a volte ci aiutano ad alleggerire le nostre cupe pesantezze!
Insomma alla fine sono tornata a casa, mi sono seduta e rilassata, con il mio compagno di vita che mi ha accolto con il suo abbraccio forte, mangiato qualcosa di fresco, uno yogurt.
Poi ho provato a fare dothetest
Ho dovuto farlo due o tre volte per capirlo... sarà stata la stanchezza?! boh!!! Ma alla fine ce l'ho fatta!

eth

oggi ispirata da:: Dooce e Mamma per Sbaglio

21.3.08

Soli


salv io

Hi,
dopo il lavoro, dopo una giornata lontano da casa, finalmente sono rientrata, ho sentito come prima cosa una voce allegra che cantava al piano superiore, silenzio al piano inferiore, nessuno che mi corre incontro gridando MAAAAMMAAAAA!!!!!, intorno lo stesso ordine-disordine lasciato questa mattina prima di uscire per raggiungere il luogo di lavoro, insomma tutto fermo e tutto tace. Indovinate perchè? i miei adorati angeli non sono qui, ma a casa con i nonni, per qualche giorno... e io e il mio adorato compagno di vita staremo un pò SOLI.
Devo ammettere che mi mancano i loro rumori di sottofondo, le loro liti continue e le loro risate divertite, ma ogni tanto ci vuole un momento tutto per noi, un ritorno di luna di miele, un pò di energia in più da spendere SOLO per noi... E così, appena arrivata a casa e aver assaporato questa differenza dagli altri giorni, aver sentito quelle noti dolci arrivare dal piano di sopra, mi sono tolta la giacca, ho posato la borsa sulla sedia e sono salita su. Il mio compagno di vita stava riempendo la vasca per un bagno caldo e non ho potuto resistere, mi sono tuffata anche io nell'acqua bollente e abbiamo fatto il bagno insieme, come i vecchi tempi quando eravamo SOLO fidanzati e SOLI.
Dolce e rilassante week end a tutti, e dolce Pasqua con sorpresa!

20.3.08

Spring is coming....

Domani è il primo giorno di primavera...
Buon inizio di primavera a tutti!....
Oggi il sole risplendeva, scaldava, rendeva possibile il magico processo di crescita della nostra vita intorno, e tutto esplodeva di gioia e felicità!
Di nuovo BENVENUTA PRIMAVERA!!!

flowers

eth



Oggi ispirata da::: maria a. vattese e strandgut

Cancello finalmente!!!

Buongiorno, il titolo dice tutto, finalmente il cancello del nostro giardino , della nostra casa, è stato appropriatamente montato.

colazione

E' una storia lunga e artificiosa che inizia con l'acquisto e la ristrutturazione della nostra casa. Infatti il cancello originario è quello nato con la nostra casa, quello che è stato aperto e chiuso forse milioni e miliardi di volte da quando la nostra casina è stata costruita molto prima della nostra nascita, credo intorno agli '40. Il vecchio cancello non aveva bulloni e saldature, era bullonato come una volta a forza di colpi di martello... una delizia per gli occhi, una linea semplice, all'interno della cornice una rete, una chiusura a chiavistello, insomma a me piaceva anche, ma con i lavori di ristrutturazione ci serviva un'entrata più grande per il passo carraio, per far entrare almeno la nostra macchinina, e così abbiamo dovuto cambiarlo. E' stato un regalo per il nostro matrimonio da parte della mia famiglia, e dato che la casa l'abbiamo comprata 5 anni fa e ci siamo sposati invece solo lo scorso anno, ho avuto tempo di vivere, usare e affezionarmi al vecchio cancello...Comunque, finalmente ieri, è stato sostituito. Dico finalmente perché ormai era una decisione assodata ma che non si riusciva a portare a termine, per svariate ragioni, tra cui la più importante la costante mancanza di tempo da parte nostra , sempre alle prese con mille cose da fare e sempre di corsa con i nostri splendidi figli e il lavoro... Negli ultimi due mesi il nuovo cancello era già entrato a far parte dell'arredo del giardino, però nella zona posteriore, appoggiato a terra in attesa di essere montato, ma tra il brutto tempo che ha imperversato negli ultimi mesi invernali e gli impegni di tutti rimaneva adagiato lì, in attesa. Poi arriva mio padre, ho già parlato di lui e della sua grande energia, organizza il tutto e in due giorni si conclude il tutto! SANTO BABBO!!!!!
Alla soglia dei 40 anni, devo ammettere che in confronto a loro rimango sempre la loro figlia nel senso più letterale del termine!!!!! Ripeto SANTO BABBO!!!! Una grande energia che prende iniziative immediate, risolve problemi e snocciola elementare ma elevatissima saggezza!!!!

babbo
babbo rov

Ribadisco la mia grande fortuna ad essere sua figlia! Insomma ecco a voi il mio nuovo cancello,. adesso legato a destra e sinistra, ancora intoccabile , ancora chiuso e sigillato da vari fili di ferro, per far si che si stabilizzi la gettata di cemento a terra, ma che presto si aprirà da solo, con un semplice click di telecomando.

cancello

E l'altro? l'altro è ancora appoggiato in giardino, in attesa di essere portato via, come anche i detriti prodotti dai lavori, ma il suo destino non è una discarica, il mio pieno di energia padre lo porterà via, a casa sua, in campagna, sicuramente gli troverà un uso appropriato, una seconda vita, e posso così dire che avrà la sua seconda giovinezza, in fondo se lo merita.

17.3.08

Heilà

Buongiorno a tutti, scusate il silenzio di questi giorni, ma ho avuto il piccolo principe di casa con la febbre, da venerdì scorso ha avuto costantemente 38° con pause dovute alla somministrazione di gocce di Tachipirina...

eth

Il piccolino balzava da stati d'animo quasi catatonici dovuti alla febbre che saliva, a picchi di energia dovuti alla tregua datogli dalle medicine.
Nel frattempo questo weekend ho lavorato e quindi, a parte le poche ore passate insieme qui a casa, non ho potuto stare con lui e con il resto della famiglia come desideravo. Inoltre la stanchezza mi ha sopraffata, mi alzavo presto per andare a lavoro e tornavo tardi in caso di turno serale, di notte puntavo la sveglia intorno alle 4.00 per controllare che la febbre non salisse e dare le goccine al piccolo ammalato, insomma, oggi che è il mio giorno di riposo sono a pezzi... ma almeno Ethan ha la febbre più bassa ed è più tranquillo, ma soprattutto ciò che mi rende felice è il prossimo arrivo della mia MAMMA oggi pomeriggio!

eth

Sono così fortunata ad avere questa mamma che mi viene ad aiutare nei momenti di bisogno! Starà qualche giorno con noi ed approfittiamo anche di queste feste per ritrovarci, siamo quasi tutto l'anno lontane...
Sicuramente il prossimo post sarò più riposata grazie al suo concreto sostegno della gestione quotidiana della casa e della famiglia. A questo proposito voglio comunque ricordare, per esprimere tutto l'amore e l'apprezzamento, il mio compagno di vita che sempre, ma in particolare in questi giorni, mi ha aiutata in mille modi nella cura e nell'accudimento del piccolino. Lo so, certo, è semplicemente il suo papà e ciò significa che è anche un suo dovere, ma posso dire per esperienza non diretta ma abbastanza vicina me, che non tutti i padri sono disposti ad essere così presenti nella vita familiare ed in particolare durante i momenti di crisi come può essere un'influenza, cioè quando i nostri dolci bambini sono insofferenti, doloranti, piangono sempre e fanno continuamente i capricci. Beh, il mio compagno di vita è veramente degno di questo nome!!!

eth sal
i love you.

13.3.08

Water::


water, inserito originariamente da kosenrufu mama.

Hei, eccomi qua, sono tornata.
Oggi pomeriggio sono arrivata a casa, dopo la lunga giornata lavorativa e appena entrata in giardino mi hanno accolto a braccia aperte e con un grido di gioia che diceva "MAAAAAMMAAAA!", i miei due piccoli angeli, una delizia per le orecchie per il cuore. Stavo per entrare in casa ed ho notato le foglie, gli steli e i petali dei miei fiori e delle mie piante veramente privi di entusiasmo per non dire verso l'essiccamento. E' vero, in questi giorni ho trascurato un pò questi particolari, ma prima aveva piovuto, e quindi ero tranquilla per la loro razione giornaliera di acqua, e poi invece negli ultimi 2-3 giorni, oltre alla mia trascuratezza, ha contribuito questo venticello tiepido che somiglia molto a quello dei primi tempi primaverili, che sfoggia dei raggi di sole niente male, caldi abbastanza per far appassire le mie stupende piantine... quindi, cambiato al volo l'abbigliamento, fornita di ciabattine infradito ho dato il via ai miei due frugoletti, con tanto di bicchiere di plastica, per operazione annaffiatura. Per loro è la cosa più divertente del mondo, giocare con l'acqua, svuotare e riempire quei bicchieri, scambiarsi acqua a vicenda e soprattutto bagnarsi tutti, scarpe comprese, soddisfatti del loro operato e utili per una cosa importante! Anche le mie piantine di lavanda, le viole del pensiero, la rosa nel vaso, altre succulente, la mia erba cipollina con il timo e il rosmarino, il gelsomino e i bulbi che spuntano e fanno appena capolino in attesa di fiorire in stupendi tulipani RINGRAZIANO.
E poi si prepara la cena si mangia si lavano i denti e tutti a nanna,
eccoci di nuovo qui, alla fine di una lunga faticosa e stupenda giornata come tante.


Have a nice and sweet night....

12.3.08

regalo della natura


primavera, inserito originariamente da kosenrufu mama.
Sulla strada verso l'asilo dei bimbi, in mezzo ai clacson del traffico mattutino, ecco cosa si vede e di cui si può gioire...
Un mazzo di fiori donato agli sguardi di ogni passante, la natura è in grado di regalare tanto gratuitamente e senza chiedere niente in cambio, che grande esempio di estrema compassione che tutti noi dovremmo prendere da esempio. love.

Felicity


felicity, inserito originariamente da kosenrufu mama.

La nostra stupenda, dolce, paziente, tenera e saggia gatta! il suo primo pensiero la mattina è darci il buongiorno con una languida carezza che parte dal suo musino e finisce alla punta della sua coda. Il suo secondo pensiero è uscire in giardino chiedendocelo con miagolii inconfondibili, questa mattina è uscita, si è guardata attorno, ha annusato l'aria fresca e poi ha guardato verso il sole come per prenderne tutti i tiepidi raggi. Assolutamente divina! Una regina! Finalmenente la primavera sta arrivando, le gemme stanno spuntando dai rami secchi della mia boungaville e della mia uvaspina, il sole scende più tardi e l'aria è meno gelida. Welcome spring!
Buona giornata lunga e felice

9.3.08

Daphne


daph, inserito originariamente da kosenrufu mama.

Un nuovo salto nel passato, i momenti di estrema dolcezza e totale senso di unione, quasi una cosa sola, un paio di mesi di età per Daphne e i primi mesi di esperienza da genitore per me, tanta gioia e tante incertezze su come fare del mio meglio. Questa foto mi ha fatto tornare indietro nel tempo e ricordo come fosse ora le sensazioni di completezza assoluta, nel momento di scambio più intimo come quello della poppata. Prima di cedere al sonno Daphne alzava gli occhi verso di me e mi guardava fisso, ci parlavamo con quello scambio di battiti di ciglia, con quella magia che si creava. Un momento di calma, silenzio, pausa, senza nessuno che disturbava, senza rumori, un momento tutto per noi, irripetibile, mi manca quella sensazione di pace...

8.3.08

Woman's day


woman's day, inserito originariamente da esteralfa.

Solo un augurio speciale per questo giorno che ricorda la grandezza delle donne, con la loro dolcezza, la loro forza, il loro coraggio e la loro saggezza illuminano il mondo intorno.

7.3.08

Pioggia. Francese. Tulips.



Pioggia:: Ciao, oggi piove ancora e l'aria è pungente e umida, un gran freddo, nei dintorni continua a nevicare, che bello, forse per i bimbi, ma per le piante, i fiori, i primi germogli e i boccioli che provavano a fare capolino non molto. Quando piove, ciò che mi rende più triste non è tanto l'acqua, il colore del cielo, o l'umidità , ma solo il fatto che dalla mattina appena alzata fino a sera, quando ormai è diventato buio, debba tenere accese le luci in casa, è una cosa che non sopporto, mi sembra di non partire mai, di non iniziare nessuna nuova giornata ma semplicemente continuare quella precedente. Il resto è piacevole, il ticchiettio leggero delle goccie sul tetto, sulle foglie degli alberi, è vedere come gli alberi, le piante, i fiori bevano dal loro bicchiere naturale. Oggi affacciandomi sul giardino ho notato come la mia rosa in vaso, dopo qualche giorno di trascuratezza da parte mia, abbia finalmente ripreso vigore... forse aveva sete?


Francese::
Eh si, proprio così, oggi ho avuto la mia prima lezione di francese, a domicilio, bello no? E' stato divertente, ho letto qualcosa e ho provato a buttarmi in frasi e discorsi con alcune parole inventate, alcune storpiate dall'inglese ed alcune giuste, alcune pronunciate bene altre male, in mezzi a tanti ahhhmm!? mmmhh?!Ehhee!? Insomma per essere la prima volta posso dire che ne vale la pena, e poi... la lingua francese è così sexi, le pronuncia così scivolosa... Insegnante a domicilio è Federico il mio amico del cuore compagno d'infanzia, per concludere la lezione canzone di Edith Piaf con traduzione accanto e da imparare a memoria per la prossima lezione!

Tulips:: Ieri non ho resistito, ho visto una macchia rosa all'angolo della strada, in mezzo alla pioggia, nel pomeriggio piovoso, ero in macchina, i tergicristalli che andavano alla velocità massima. Li ho visti e mi sono fermata, ho quasi inchiodato, ho accostato, sono scesa e ho chiesto due mazzi di questi stupendi tulipani, rosa con punte aranciate, erano lì, che mi chiamavano, ne ho regalato uno alla mia amica Marta e sono tornata a casa per sistemarli nel vaso sopra al tavolo, sono stupendi e regalano un tocco di colore in queste giornate grigie di pioggia. Ovviamente spero che durino il più a lungo possibile.
In attesa che torni il sole...!

6.3.08

Giornata grigia:

Buongiorno, oggi è un bel giorno, anche se il cielo è grigio e dopo un accenno di primavera dei giorni scorsi è tornato un freddo polare, che nei dintorni della città, appena fuori sulle colline, ha fatto cadere 30 cm de neve... Per me è un bel giorno, sono di riposo, a casa, e dopo aver portato i piccoli a scuola, mi sono scaldata la mia seconda tazza di latte e caffè, sono andata a rovistare tra vecchi album di foto e mi sono persa tra i ricordi, vecchie emozioni ma ancora vive in me. Una dolcezza languida per tutte le esperienze passate che rafforzano la mia convinzione di essere fortunata e di amare la vita, con tutti le sue componenti. Questa è la mia sorellina Francesca, quando è nata avevo 14 anni, le ho cambiato il pannolino, le ho dato la pappa... lei non ingoiava ed era capace di tenere il boccone lì, prima di mandarlo giu, anche 20-30 minuti, una vera tragedia il momento del pasto... poi è cresciuta, ora è anche mamma, ma sapete cosa? A volte quando sono molto stanca, quando la fatica o le poche ore di sonno riducono i miei filtri mentali, quando forse il pensiero inconscio emerge, beh a volte chiamo Daphne, mia figlia, invece che con il suo nome,beh la chiamo Franci... ricordi lontani di quando io ero già grande e di questa sorellina piccola, che un pò ho cresciuto anche io...bella sorella, bella.
E poi i miei due amori, una foto di circa un anno fa, ma sono così belli tutte e due vicini, fratelli, uniti, sorridenti, pronti per uscire, contenti della vita!!!
Qui invece un passo vicino alla mamma, per mano, sicuro il mio piccolo, accanto alla mamma, una sicurezza in più il suo ciuccio, una sciarpa contro il vento e un cappuccio per rimanere al riparo, un piedino dolce che si intravede con un passo sicuro eppure ancora così giovane. E uno sguardo. Il dolce far niente ha funzionato!!!
I viaggi in macchina li adoro, quelli verso le vacanze, lontano dagli impegni e dalle fatiche di tutti i giorni, i viaggi che ti portano a dover impegare il tempo in macchina, con delle chiacchiere, discorsi che magari non si ha mai il tempo difare, discorsi anche inutili, ricordi di fatti passati, opinioni e anche piccole confessioni, di solito il mio compagno di vita guida...e io parlo, a volte lui risponde, a volte collabora alla conversazione a volte no, è troppo concentrato alla guida, a volte approva, a volte non risponde per non disapprovare... i viaggi in macchina li adoro, adoro le soste agli autogrill, gli accenti diversi di diverse regioni, dei commessi che mi preparano il caffe ristoratore, che ne vedono tanti di viaggiatori, e che a volte sono un pò stufi, adoro i km che si accorciano, adoro i paesaggi che si vedono attraverso il finestrino, spesso sporco, macchiato di polvere, paesaggi belli e brutti, colori di case diversi dai soliti colori della mia citta, forme e luci diverse. Ed alla fine, i resti del cibo consumato, delle mappe consultate, le parole dei discorsi fatti, rimangono nel cruscotto della macchina, in attesa di essere sistemati dopo aver scaricato le valigie ed aver assaporato la gioia dell'arrivo.
Buona giornata a tutti.
Love.
Mi ispira::lost in transition


4.3.08

Cose buone.

Nei pochi giorni passati ad Abano ho concesso al tempo di coccolarmi e di farmi prendere dalle sue onde lente nei rituali quotidiani, rituali che sono solitamente, anzi sempre, frettolosi, come la colazione, da tutti denominato il pasto più importante della giornata, che fornisce energia per le azioni che ci riempiono le ore a seguire. I rari momenti in cui il tempo, calmo e lento, si prende cura di me sono come quelli di Abano, cioè in vacanza, in vacanza lontano da casa e senza bichieri da lavare e letti da rifare, in posti dove c'è qualcuno che prepara e dove io, con calma mi godo quei momenti di pausa, indugiando sui sapori, sulle forme e sulle azioni ripetute... due tazze di caffè, due fette di pane con la marmellata...beh, di solito capita in una sala da colazione di un albergo, difficilmete altrove.
Mi ispira: simply breakfast
Have a nice night.

3.3.08

Si torna...






Eccomi dopo il weekend ad Abano Terme, siamo tornati ieri pomeriggio in una calda giornata di sole, con un vento dolce che ha spazzato via tutte le foglie del platano che cadono in giardino. Nel paesino nebbioso siamo rimasti chiusi in albergo per 2 giorni, tra la piscina, la sala da pranzo e la camera. Abbiamo dormito, mangiato, nuotato, galleggiato, dormito di nuovo, e di nuovo mangiato e galleggiato tra i fumi dell'acqua termale, calda, a volte bollente a volte a bollore di idromassaggio. Insomma ci siamo riposati, volevamo andare a fare una passeggiata in centro ad Abano, ma avremmo speso troppe energie, così siamo tornati indietro e siamo tornati in camera, a riposare nella penombra delle tende tirate del pomeriggio. I bimbi con noi sempre, nell'acqua un pò si e un pò no, tra un tuffo e una passeggiata con la ciambella salvagente, e poi insieme in camera a riposare con respiri lievi di sonno e a tavola tra portate di pensione completa. I momenti che traspaiono dalle foto sopra sono proprio come ve li immaginate, lenti, rilassanti, comodi e dolci. Un weekend per ricaricare le batterie ormai esaurite degli ultimi mesi. E oggi è ripreso il ritmo solito di tutti i giorni ma con la mente e le membra pronte per un nuovo inizio.
Buon inizio di settimana a tutti!!!