30.3.09

Giveaway. Per voi.

Buon lunedì a tutti! Spero che abbiate passato un weekend sereno e rigenerante.
Ringrazio tutti voi che ogni giorno passate di qua e che lasciate un commento, un saluto, un'osservazione, vi ringrazio sinceramente ricordandovi che ogni parola che scrivete per me è veramente fonte di incoraggiamento e gioia. Ognuno di voi è prezioso per me, un tesoro inestimabile e arricchisce di gioielli lucenti le mie giornate. E' così veramente e non pensavo che questo mio angolo mi potesse coinvolgere a tal punto, nell'arco delle mie giornate, da farmi pensare tanto a voi, alle vostre vicende, alle vostre esperienze di vita, alle vostre sfide e alle vostre vittorie.
Grazie di cuore! E per ringraziarvi, non solo a parole ma anche con le azioni, oggi c'è un regalo da parte mia per voi, c'è voluto del tempo ma finalmente oggi posso scrivere questo post con tutto l'occorrente pronto. Vengo inspirata da un post di Raining Sheep di un pò di tempo fa, che mi vede la fortunata estratta di un regalo che lei ha messo a disposizione per chi commentava quel giorno sul suo blog. Lei è splendida, riesce a lavorare la lana e creare delle stupende calze colorate e ornate in maniera sublime e tutte le volte che leggo un suo post rimango affascinata da quella sua capacità di creare. Ho anche provato a cercare su internet alcuni suggerimenti su come poter lavorare a maglia e fare delle calze, ma sinceramente non sono riuscita nell'intento, troppo difficile per le mie rudimentali conoscenze sull'argomento.

socks

Quel giorno lei metteva a disposizione del vincitore un paio di calze dai colori caldi, di lana di cashmere e merino, e io ho pensato a quanto sarebbe stato bello poter ricevere dall'altra parte del mondo, il Canada, un dono del genere. E poi il mio nome è stato estratto e dopo un pò sono arrivate e sui miei piedi calzano alla perfezione e il loro caldo è stupefacente e mi sono sentita così fortunata a poterne godere. E' un regalo veramente speciale e unico.

Ed ora eccoci a noi, oggi passo questo testimone ad uno di voi. Ad un vincitore disposto a ripetere questa azione unica del donare qualcosa di proprio a qualcun'altro.

giveaway

Lasciate un commento, scrivete anche solo una riga, una parola e uno di voi si vedrà recapitare quello che sono alcune delle mie creazioni, qualche biglietto, qualche adesivo e qualche etichetta con alcune delle mie foto. Il bello è proprio il donare qualcosa fatto con le proprie mani o comunque frutto della propria creatività. Ho pensato bene a cosa potervi offrire di mio, qualcosa che arrivi veramente dal cuore e alla fine ho capito che niente di meglio che dei miei scatti poteva esprimere questa intenzione.

giveaway

Così senza timore o timidezza lasciate un commento a questo post, avrete tempo fino a venerdì 3 aprile alle ore 11.00 a.m.
In bocca al lupo a tutti voi... e buon inizio settimana.

28.3.09

Ora della terra

Stasera dalle 20.30 alle 21,30 spegnamo le luci per chiedere ai grandi della Terra di agire contro i cambiamenti climatici.

ora della terra
Io a quell'ora sarò al lavoro e mi sarà difficile poter spegnere le luci in un aeroporto, ma a casa il resto della famiglia, rimarrà al buio, fatelo anche voi. In realtà noi ogni sera spegnamo le luci circa a quell'ora, quando tutto è pronto per la cena e c'è il rito di accendere una candela, esattamente Daphne ed Ethan ne accendono una a testa, con un fiammifero, sotto la nostra supervisione. Per loro è un rito, è un modo di imparare a maneggiare con cura un elemento a volte pericoloso, il fuoco, ed è anche l'occasione per rilassarci con quella luce soffusa e morbida preparandoci all'ora di andare a dormire.
Vi auguro uno splendido weekend.

26.3.09

Tutto in due giorni.

Un paio di giorni tutti per noi, un paio di giorni per riposare, un paio di giorni per viverci la primavera. Ecco cosa sono stati questi ultimi due giorni, ora sulla via della conclusione.

§Una visita alla futura scuola per terminare gli ultimi passaggi per l'iscrizione alla Scuola Steineriana.

scuola

§ L'impasto dei biscotti a forma di cuore già preparati qualche giorno fa, ma talmente buoni da ripetere l'operazione e farli anche al cioccolato.

biscotti

§Il pane caldo, di farina di segale integrale, 4 pagnottine, fragranti, impastato seguendo l'ispirazione dopo aver letto il post di Nella mia soffitta.

pane

§ La mia prima volta con il burro, si lo so, ormai hanno provato a farlo tutti e non è una novità ma per me è stata la gioia della sorpresa. Dopo 10 min di frullatore a tutta velocità, nel barattolo contenente 200ml di panna fresca ho visto comparire all'improvviso una palla di burro... e saltellando di gioia sono andata di qua e di là.

burro

§Un giro per mangiare un gelato, un appuntamento sano, normale e a misura di bambino.

gelato

§Abbiamo comprato un piccolo albero di melo, alto quanto me, piantato nel pomeriggio sotto i raggi del sole, di fronte alla porta di casa. Daphne ha piantato le fragole. Ora aspettiamo il raccolto.

giardinaggio

§I giochi con la terra li ha visti così impegnati che non si sono sentiti per 4 ore. Hanno mescolato, raccolto, impastato, annaffiato, sporcato fino all'ora di fare il bagno.

terra

§La merenda, pane e marmellata, tutto casalingo, pane fresco e marmellata di marasche dei monti preparata la scorsa estate.

merenda

§Per me lo spuntino sfizioso, ricco di vit. B, con un velo del mio burro e il pane di segale.

marmite


E adesso, dopo una cena a lume di candela, dopo il sonno calato sugli occhi dei miei due bambini e dopo avervi resi partecipi vi saluto calorosamente e mi accoccolo sul divano con il mio compagno di vita, a godere della pace e dell'armonia di questa vita.

20.3.09

Giocare a fare.

Oggi il mio giorno di riposo, eravamo tutti a casa, insieme. Anche il mio compagno di vita aveva un giorno di ferie e i piccoli sono rimasti con noi. In questi casi cerchiamo di organizzare qualcosa che possa essere diverso dalla routine di tutti i giorni e se il tempo lo permette usciamo. Oggi l'aria era fredda e ventosa, ma c'era il sole e le nuvole scappavano veloci, così siamo stati in centro e abbiamo mangiato per l'ultima volta al McDonalds. Si, veramente l'ultima volta, ce lo siamo solennemente promesso, direte voi, cosa c'è di strano, in realtà per molti non c'è niente di strano, è un luogo particolarmente frequentato, da persone di tutti i tipi e di tutte le età, singli, gruppi, giovani, anziani, donne, uomini insomma da una clientela variegata. Io da giovane non usavo andarci, crescendo mi capitava raramente di fermarmici per prendere quel gelato bianco che davano formando un ricciolo sopra, poi ho saputo che le buste che contenevano la polvere bianca che serviva per prepararlo non avevano neanche scritto sopra gli ingredienti, così ho smesso di comprare anche quello. In seguito, quando ho scoperto tutto l'approccio del sistema McDonalds riguardo allo sfruttamento dei loro dipendenti e riguardo al tipo di alimenti che usano per principio l'ho boicottato, per anni, non osavo neanche entrare per andare in bagno in caso di estrema necessità. Poi ho incontrato il mio compagno di vita, che a volte usava andarci, e per amore si fa questo ed altro, così siamo scesi al compromesso che raramente potevamo andare, ma molto raramente! I bimbi, crescendo, iniziano a imitare i loro amichetti, a chiedere le stesse cosè che vedono fare agli altri, così, anche se molto raramente, abbiamo concesso questa eccezione, mangiare al Mcdonalds, per passare una giornata diversa. Ma oggi è successo che, avendo detto che saremmo andati lì per pranzo, loro erano, come sempre, in grande attesa, poi quasi arrivati, hanno anche cantato una specie di inno al McDonalds che vedevano in lontananza, arrivati e seduti al tavolo hanno aspettato con ansia il menù per loro, che comprende sempre un regalo del cartone appena uscito di WaltDisney, appena visto il gioco-sorpresa i loro occhi erano ancora in cerca di qualcos'altro, con un boccone distratto di cheeseburger e una patatina fritta e rinsecchita in mano. E così io e il mio compagno di vita ci siamo guardati e abbiamo detto "E' l'ultima volta!" Abbiamo pensato che il cibo è pessimo, costoso, ma soprattutto abbiamo notato quegli occhi di bambini ancora in cerca di qualcosa, un vuoto da colmare in quegli occhi, un vuoto impossibile da riempire, almeno non in quel luogo, abbiamo chiaramente notato quanto amplifichi l'avidità nei nostri cuccioli, avidità nel senso più profondo, cioè hanno inizialmente un senso di grande attesa per qualcosa che avranno e non che vivranno, che quello che avranno sostanzialmente sarà un giocattolo fabbricato in Cina per 2 centesimi, utilizzato per pubblicizzare un film che creerà altre situazioni di infant-commercio, e che avranno occhi che cercano altro e che il loro senso di avidità non è stato saziato da tutto ciò, quindi abbiamo detto "E' l'ultima volta!" e lo sarà. Finalmente, dopo 7 anni che conosco il mio compagno di vita ritornerò a boicottare quel posto, emblema della nostra società! Così dopo aver preso questa grande decisione, siamo andati a colmare l'avidità con il fare, in vari splendidi modi, fare quello che riempie l'anima, sul serio e non con un giochino, di plastica.

In ordine:
§ Siamo stati agli ex Ambasciatori, e sia noi che loro ci siamo rilassati, abbiamo letto, sfogliato, ammirato.

daph

§ Abbiamo visitato La scienza in piazza provando esperimenti divertenti e facili da capire, osservano da vicino, al microscopio, un collage di materiali su un pezzettino di vetro.

scienza in piazza

§ Tornati a casa le loro manine tuttofare hanno impastato la pizza.

pizza

§ Mentre la pasta della pizza lievitava, al caldo, sempre quelle dolci manine hanno preparato dei biscottini deliziosi di zenzero e cannella.

biscotti

E poi, finalmente sazi, nel senso più vero del termine sono crollati, addormentati, Ethan con una fetta di pizza in mano...

Buon weekend, amici cari, di cuore e buon inizio di una vita di primavera.

16.3.09

Nero cioccolato.

Buon lunedì a tutti, due righe di corsa per augurarvi una splendida settimana e per raccontarvi la ricetta della torta al cioccolato. Riporto qui il tutto perché mi è stato richiesto e non si può lasciare cadere nel vuoto una domanda del genere. La torta al cioccolato e la sua ricetta merita, merita tutto, di essere letta, provata, assaggiata, riportata, passata alle amiche, riprovata, portata, accompagnata forse da un tè e forse da un latte freddo, ma di sicuro non ignorata.

ciocco bake

Quindi eccomi qui, fedelissima di Comida de Mama, a raccontarvi di come ho usato la sua splendida ricetta, ieri nel pomeriggio, domenica bolognese assolata, con nostalgia d'estate, invitati dai vicini a partecipare ad una grigliata in giardino. I vicini sono giovani come lo sono le loro nottate, per loro il pranzo si snoda dalle 14,30 alle 18,00, in particolare se di domenica, quindi con calma verso l'una ho iniziato a cuocere una pseudo caponata, tagliando a pezzettoni delle verdure messe a cuocere a fuoco alto con olio e aromi. Nel frattempo è arrivato un amico che non vedevo da mesi e raccontandoci le ultime novità di vita una parte del mio cervelletto si era messa a funzionare da sola, cercava nei ricordi quella foto, di quella ricetta, di quella torta, con quel cioccolato, che aveva visto e registrato un po' di tempo fa, con un sottotitolo gigante, VELOCE DA FARE. Poi ho cercato nel mio sito preferito, ed eccola lì, apparire, tale e quale a quella della finestrella dei ricordi, il concetto di frullare tutti gli ingredienti insieme e poi infornare (in forno riscaldato a 180°) è quello che mi interessava di più, il risultato era garantito dalla fonte che fin'ora non mi ha mai deluso, quindi ho iniziato, mettendo tutti gli ingredienti insieme in una ciotola (sarebbe meglio il robot da cucina con le lame, ma io non ce l'ho) e usando il mixer a immersione ho mescolato, frullato, tagliuzzato, tritato fino ad ottenere una poltiglia morbida che ho versato nella teglia rivestita di carta da forno e infornato per 40 min. Alla fine della cottura era arrivata anche l'ora di mangiare, il barbecue emanava quell'aroma speciale di fuoco, fiamme, fumo affumicato e carne abbrustolita che farebbe venir voglia di mangiare ad ogni persona dei dintorni che avesse la finestra aperta... non si aspettavano il mio arrivo con caponata e torta al cioccolato, ma io non mi aspettavo la quantità di carne preparata, con contorni di verdure, con pane comprato direttamente la mattina dal fornaio arabo di via Carracci, con polpette condite con spezie nordafricane e cotte alla brace, carne non di maiale ovviamente, avendo un paio di ospiti musulmani. La torta, a mia insaputa, aveva all'interno una sorpresa: era spumosa, gonfiata come schiuma, morbida e soffice, spazzolata nell'arco di una mezz'ora da mani sporche di nero carbone, con occhi affamati di dolce.

Ingredienti.
200 g cioccolato amaro (spezzettato a quadrettoni abbastanza finemente)
150 g burro a temperatura ambiente
100 g fecola
150 g zucchero
4 uova intere
1 bustina di lievito
1 cucchiaino di polvere di caffè

ciocco bake

Il successo è garantito, grazie Elena!

15.3.09

Coscienza.

Spero sinceramente che tutti abbiate passato uno splendido fine settimana, che ormai sta volgendo a termine, sono le ultime ore prima di ricominciare la settimana lavorativa.
Per me il lunedì, non solo nel senso letterale, ma nel senso più profondo del termine, è sempre piaciuto, cioè accanto alla fatica ho sempre letto anche il nuovo inizio, la vita che riprende il suo movimento, il "si ricomincia" con tutto il bello che ne segue.
Oggi, che è ancora domenica, mi piace pensare a domani, pensare che dopo il lavoro torno a casa e ricomincio con la routine, quella che a volte affatica ma che spesso è la nostra ancora di salvezza quella che ci fa sentire al sicuro e ci fa ritrovare noi stessi, in quello in cui ci riconosciamo.
Quindi con questa ottica ripartiamo domani tutti insieme con gioia, guardando con occhi diversi la vita che ci aspetta, così preziosa e unica.
In questi giorni mi sono arrivate alcune delizie comprate sempre lì, su EBAY, con tariffe scontatissime, prodotti nuovi, gli stessi che comprerei al Naturasì. Sono shampoo e balsamo di WELEDA. In questo periodo di crisi, ma come sempre in realtà, cerchiamo di trovare le soluzioni migliori con il massimo del risparmio. Qualche tempo fa leggendo una ricerca condotta su Greenpeace ero rimasta colpita da quante componenti dannose siano presenti in prodotti di uso comune sia per noi adulti ma ancor più per i bambini. Detersivi, bagnoschiuma, shampoo, cosmetici, insomma tutto quello che è parte della nostra vita quotidiana, si apre così un mondo, sconosciuto e si apre un sipario. Dopo averlo letto sono più consapevole di quello che compro, o per lo meno ci provo, cercando di scegliere, quando possibile. Non si tratta di fare terrorismo, viviamo in questo mondo e ne facciamo parte, senza spaventarsi, ma almeno cercando di arginare dove possibile. Quindi quando posso, evito quelle marche, quando posso compro le altre, quelle che non contengono prodotti di sintesi, il cui costo non è troppo eccessivo (anche io ho un semplice lavoro da dipendente, con un mutuo e due figli), ma che mi evitano un pezzettino di veleno. Dire che Weleda produce questi prodotti non è pubblicità ma solo dire che esiste un'alternativa veramente diversa.
Guardando qua e là ho anche trovato un paio di siti creati per il baratto ma anche per la donazione gratuita di quello che non ci serve più.
§ Perso per Perso per il baratto che ho solo visitato e rivisitato e mi sembra valido, da provare.
§ Freecycle, a cui mi sono iscritta nella sezione di Bologna, se qualcuno ha qualcosa che non usa, che forse butterebbe, qualcosa che non serve più, qui può donarlo. Magari quello che non serve a me oggi può servire a te domani, si dona, e basta. Quante cose buttiamo quasi nuove?

bologna

Vi auguro un buon lunedì e un magnifico inizio di settimana!

9.3.09

Cosa amo.

In questi giorni, cosa amo...

§ Vedere nascere e rinascere la vita da bulbi addormentati e gioire del regalo del loro profumo delizioso all'entrata della mia casa, un dolce accogliere.

pink

§ Pulire, ripulire e pulire ancora, complice questo clima favorevole, secco, assolato, ventoso, che rende piacevole persino lavare, stendere o rifare il letto.

letto

§ Aprire le finestre, far cambiare l'aria e far baciare dai raggi del sole ogni stanza della casa.

sole

§ Ricevere amici, con cui chiacchierare, bere un thé, confidarsi, scambiarsi consigli, sostenersi nelle battaglie del quotidiano.

the

§ Raccontare una favola ai miei figli, la sera, per addormentarsi, nel loro letto, cogliere lo sguardo perso nel vuoto, quello che arriva prima del sonno profondo.

sogno

§ La mia casa, dolce casa, prima di andare a letto, quando tutto è silenzio e tutto addormentato

notte


E voi cos'è che amate?
Buon lento, lentissimo lunedì e buona settimana a tutti voi.

8.3.09

Per tutte le donne.

Un augurio speciale a tutte noi donne, per ricordare la nostra forza e la nostra dolcezza, la nostra delicatezza e la nostra sensibilità, la nostra cura e la nostra passione.

Un ricordo speciale a tutte le donne che sono state un esempio di coraggio e rivoluzione, a dispetto delle circostanze e dell'ambiente intorno. A tutte quelle che hanno combattuto per gli ideali e hanno vinto anche per noi, a tutte quelle che tornano la sera stanche dopo il lavoro e ricominciano a lavorare anche a casa per accudire, riscaldare, amare. A tutte quelle che con le loro capacità donano al mondo qualcosa di unico e speciale.
A tutte quelle che, in quanto donne, sono vittime indifese di violenze e che trovano la forza di ribellarsi e rinascere.

E un abbraccio forte, fortissimo di incoraggiamento a tutte quelle che invece non ce la fanno e rimangono.

blur

Buona domenica piena di raggi di sole, allegri, saltellanti, baldanzosi.

3.3.09

Quotidiano.

Buongiorno a tutti e buon martedì.

§ Il 25 febbraio è l'anniversario di quando, 7 anni fa, i cuori, mio e del mio compagno di vita, si sono incontrati e riconosciuti; è il giorno che noi consideriamo come nostro anniversario autentico, più del giorno del nostro matrimonio; è il giorno in cui ci siamo ritrovati chissà dopo quante volte in precedenza nelle nostre vite passate, a noi sembrava di conoscerci da sempre; quando ci siamo baciati per la prima volta per me è stato come ritrovare qualcosa che avevo perduto e sentivo profondamente mio, sensazione unica e mai provata prima, con nessun altro; è il giorno del nostro primo appuntamento che si è trasformato in uno lungo 3 giorni, durante i quali non ci siamo separati neanche per un istante ed è il giorno che poi è diventato il primo della nostra storia d'amore che ancora continua. Non festeggiamo solo un giorno ma sempre 3, ogni anno a modo nostro, anche solo dedicandoci un pò di tempo ritagliato dagli impegni familiari. Sono così fortunata ad avere lui nella mia vita, la sua energia e la sua gioia sono il mio carburante, le sua vita così aperta al mondo diventa al volte la mia finestra da cui affacciarmi ed è il padre che ho sempre voluto per i miei figli.

sal io


§ Adoro leggere il sito Vivere Semplice e Spregiudicato, lascia sempre dei meravigliosi consigli, l'atteggiamento di continua ricerca con spirito fresco è contagioso e sono felice che stia continuando a portare avanti il suo spazio sul web, è anche grazie a lei che i miei figli inizieranno il percorso alla Scuola Steineriana di Bologna.

§ Tanaka qualche tempo fa mi ha lasciato questo incarico e oggi anche il sito di Shutter Sister lascia questo testimone, così non posso tirarmi indietro, ecco la mia foto in diretta, appena scattata, senza preparazione di sorta, senza trucco, senza aver aggiustato i capelli, dopo essermi alzata questa mattina con poche ore di sonno, dopo aver preparato i due piccolini per la scuola, averli accompagnati ed essere tornata a casa per pulire, dopo aver già caricato la lavatrice e rifatto il letto, sistemato la camera, con una tazza di latte e caffè pronto per scaldarmi decido finalmente di fare quanto scritto in questo tag, sedermi, così come sono, fotografarmi e caricarla per mostrarvela taggando... tutti voi che mi state leggendo!

io i've been tagged


§ Un giorno Pannachantilly ha scritto un post, con una offerta aperta che io ho accolto e di cui parlo solo ora, per mancanza di tempo. Rimando qui, a voi, lo stesso tipo di messaggio, si parla di libri ed è per questo che mi è piaciuta l'idea.
Dopo pochi giorni ho ricevuto una busta con un foglio di spiegazioni e due indirizzi.
Alla persona in prima posizione, inviate un libro della vostra collezione privata.

Dalla lista:
Togliete il nome della persona in prima posizione.
Mettere in prima posizione il nome della persona che si trova in seconda posizione.
Indicare vostro nome ed indirizzo in seconda posizione.
Spedite una copia di questa nuova lista a sei persone amiche vostre che amano la lettura.
Una busta con un libro vi arriverà via posta. Dovreste riceverne 36. Sarà divertente vedere da dove provengono e che tipi di libri vi arrivano.
Dovreste ricevere tutti questi libri in cambio di uno solo che avete comprato e già letto.


Qualcuno di voi è interessato? Se si, fatemelo sapere nei commenti.

Una giornata piena di gioia e di sole per voi.