5.2.14

Ecco perchè non autoproduco il dentifricio


Adoro impastare, creare, giocare, cucinare, pasticciare
Adoro. 
Ma nonostante tutto non credo che produrrò mai un dentifricio da mettere a disposizione della famiglia accanto al bicchiere contenente gli spazzolini.



In passato mi sono interessata a questo tipo di ricette, accattivanti, e periodicamente ricado nella ricerca su Google per testare qualche nuovo manicaretto di pasta dentifricia: ma niente, finora non mi ha convinto niente. 
Principalmente per il rischio di abrasione che potrei procurare allo smalto
Non è che abbia dei denti perfetti, ma il timore è che, per un eccesso di zelo naturale-homemade-faidate, li possa irrimediabilmente graffiare e di conseguenza indebolire

Solitamente viene suggerito di utilizzare il bicarbonato di sodio, che spesso troviamo aggiunto anche in quelli che si comprano, ma non credo di poter raggiungere la finezza adeguata che non causi rischio. Inoltre usare quotidianamente questo ingrediente può portare anche ad irritazione delle gengive, infiammazioni, può erodere lo smalto, può essere assorbito e creare problemi di salute in soggetti a rischio (es ipertesi).

Sono stata incuriosita anche da ricette con l'argilla bianca, ma anche in questo caso se non è bene e finemente polverizzata si può riscontrare lo stesso problema di abrasione.
Ho trovato ricette di dentifrici a base di foglie di salvia, seccate e polverizzate, utilizzate insieme alla cenere di legno filtrata. 



Ma
E' vero che preferisco evitare additivi e altre sostanze potenzialmente dannose, ma non amo neanche esagerare in un ambito in cui non mi sento sicura, inoltre non credo sia di mio gradimento strofinare i denti con una polverina di questo tipo, appena sveglia o prima di andare a letto. 

Ho trovato la via di mezzo giusta per me e i miei bambini utilizzando un dentifricio che ritengo di buona qualità, a base di ingredienti naturali (e non disdegno neanche quello da supermercato, se capita, eh?) e soprattutto ne uso una piccolissima quantità, invece che riempire tutta la superficie dello spazzolino.

E' molto importante sapere che la pulizia avviene attraverso l'azione meccanica delle setole che strofinano i denti, aiutate a questo scopo anche dal quotidiano uso del filo interdentale, mentre il dentifricio in sè ha prevalentemente una funzione deodorante e leggermente preventiva della placca. 



Voi avete provato soluzioni alternative al dentifricio? O, come me, non avete mai osato?


Seguimi anche su

11 commenti:

  1. Provai ad utilizzare il bicarbonato, e lo abbandonai dopo pochissimo proprio per le ragioni che ha citato tu. Credo che l'ingrediente vincente da utilizzare sia il buonsenso, soprattutto se di mezzo c'è la salute: l'*impronta ecologica* da noi lasciata sul pianeta si può alleggerire con ben altro, senza esporci a problematiche che potrebbero costarci chissà quanto ;)
    Un caro abbraccio,

    wenny

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero, ci sono altri impegni e promesse che possiamo mantenere :)

      Elimina
  2. Stesso perrcorso che abbiamo fatto noi: auto-produzione e poi abbandono in seguito alle tue stesse riflessioni. E ora compriamo di nuovo un dentifricio a base naturale, poco, poco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "poco, poco" era riferito all'uso... ho mangiato un pezzo della frase!

      Elimina
  3. cara,sono daccordissimo con te,penso che il buonsenso sia l'ingrediente migliore.Io di buoni dentifrici ancora non ne ho trovati ne hai da consigliarmi qualcuno...baci Ale

    RispondiElimina
  4. io di solito uso questo che trovi qui http://www.ecco-verde.it/tipi-di-prodotto/dentifrici-e-colluttori/basis-sensitiv-dentifricio ma sono ottimi anche quella di weleda un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io uso questo di Lavera! ma su questo sito è molto più economico! grazie della dritta!

      Elimina
    2. si , trovi molti prodotti decisamente scontati :)

      Elimina
  5. io uso quello a base salina della Weleda,lo acquisto in francia,sui 3 euro a tubetto.purtroppo non è amato da tutta la family...(io ho riscontrato che ha effetti benefici sui denti sensibili)...Eufemia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ottimo, io quelli weleda li tralascio per il prezzo, troppo caro per noi :/

      Elimina
  6. anchei io ester come te vnego tentata....ma non approfìdo mai ad un autoproduzione ..piuttosto scelgo quelli naturali che vadano bene per tutti ...ma se al supermercato trovo un offerta allettante la compro dato che siamo tanti!!!!!!!!!!
    pero adoro la salvia e ogni tanto qualche foglia la mastico ....e hail suo beneficio

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.